I Comuni regalano ai cittadini 1000 euro, soglia ISEE elevata: come fare domanda

È in arrivo un sostanzioso bonus destinato a decine di migliaia di cittadini: ecco i requisiti necessari per fare domanda.

Alcuni Comuni d’Italia hanno deciso di prendere parte ad una allettante iniziativa eco-friendly, tramite la quale moltissimi cittadini potranno usufruire di un bonus da 1000 euro. Insomma, un’occasione più unica che rara, da non perdere assolutamente. Tra raccolta differenziata e la scelta di mezzi di trasporto pubblico, sono sempre di più le persone che optano per soluzioni sostenibili nella vita di tutti i giorni.

Bonus da 1000 euro
Iniziativa eco-friendly con l’erogazione di un bonus fino a 1000 euro – snoitalia.it

Per questa ragione diverse città del Bel Paese si stanno adoperando per incentivare le suddette e per convincere un numero maggiore di residenti a prenderne parte. Al giorno d’oggi infatti le persone sono sempre più attente ad evitare o a diminuire le volte in cui si svolgono tutte quelle attività quotidiane che provocano un impatto negativo sull’ambiente, cominciando per esempio dal tipo di veicolo che scelgono di utilizzare nella vita di tutti i giorni. A questo proposito sono diversi i comuni che hanno avanzato una proposta invitante e soprattutto ecologica.

Il bonus sostenibile

Anche quest’anno è stato messo a disposizione il bonus bici, che include una serie di iniziative volte ad incrementare le decisioni ecosostenibili degli italiani. Una di queste, in particolare, dà la possibilità di ottenere un incentivo di 1000 euro per l’acquisto di un mezzo green. Ma attenzione, perché solo 207 Comuni dell’Emilia Romagna al momento hanno aderito a questa proposta.

persone in bici
Iniziativa eco-friendly per l’acquisto di un mezzo di trasporto green – snoitalia.it

Questi ultimi sono così suddivisi: Bologna (35 Comuni), Ferrara (21 Comuni), Forlì – Cesena (11 Comuni), Modena (29 Comuni), Parma (24 Comuni), Piacenza (29 Comuni), Ravenna (15 Comuni), Reggio Emilia (31 Comuni) e Rimini (12 Comuni). Da questo elenco si può dedurre che non tutti i comuni di una determinata città hanno preso parte a questo progetto. Per saperne di più si consiglia di consultare il bando relativo disponibile alla seguente pagina: mobilita.regione.emilia-romagna.it/bandi/bandobici.

Ma a questo punto la domanda sorge spontanea: come funziona esattamente questo bonus e soprattutto quali sono i requisiti per poter usufruire del suddetto? In poche parole, questa iniziativa permette di ottenere indietro metà della spesa sostenuta per l’acquisto di una bici tradizionale o elettrica. Ovviamente in base al mezzo comprato il valore economico dell’incentivo cambia. Si arriva a 500 euro per una bici, un tandem, un triciclo o una bici a pedalata assistita, mentre il bonus fino a 1000 euro viene concesso qualora si opti per una bici cargo con pedalata assistita.

Per poter richiedere il bonus però, bisogna innanzitutto aver raggiunto la maggiore età ed è fondamentale presentare la fattura dell’acquisto del mezzo (deve essere intestata alla persona che presenta la domanda). Per prendere parte all’iniziativa, si deve presentare la domanda sul sito sito siber.regione.emilia-romagna entro e non oltre le ore 12 del 31 dicembre 2024. Alla richiesta bisogna inoltre allegare i seguenti documenti: una marca da bollo da 16 euro, la ricevuta/fattura di acquisto e le informazioni sia del richiedente che del veicolo acquistato (modello e prezzo).

Impostazioni privacy